Iscriviti alla nostra newsletter

Le silhouette

In occasione del centenario della nascita della nota scrittrice ungherese Magda SZABÓ (1917-2007), tra il 30 ed il 31 maggio p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) si terrà una DUE GIORNI dedicata ai “DIALOGHI SULL’IDENTITÀ FEMMINILE” intesa a discutere la questione dell'identità femminile nel contesto della letteratura e della cultura moderna-contemporanea..
 
Il programma prenderà inizio martedì 30 maggio p.v. alle ore 19.30 presso la Galleria dell’Accademia d’Ungheria in Roma con una mostra pop –up della fotografa Valentina MURABITO.
Nata a Giarre (Italia), attualmente vive e lavora a Berlino. Ha studiato fotografia all'Università di Arti e Disegn Moholy-Nagy di Budapest e progettazione grafica all'Accademia di Belle Arti di Catania. I lavori di Murabito sono ibridi di diverse forme d'arte, unite nella fotografia analogica sperimentale. Il suo esito estetico è un gioco sottile della "realtà" della fotografia e della "narrativa" della pittura. Nelle sue opere attualmente sta frantumando i confini della carta baryta e sviluppando fotografie su materiali diversi come il cemento, il legno o direttamente sul muro. Nell’ambito della mostra allestita presso l’Accademia d’Ungheria, oltre alle fotografie con tematica donne, femminilità e corpo femminile, verrà illustrato al pubblico anche un progetto video realizzato dalla  giovane artista nel 2009, ispirato a Magda Szabó ed agli artisti ungheresi con il titolo Melankolikus (Malinconico). La Murabito inoltre su ispirazione della figura di Emerenc del romanzo "La porta" ha realizzato un'opera site specific per l'evento. www.valentina-murabito.com
Alle ore 20.00 presso la Sala Liszt si terrà la proiezione del film LA PORTA (Az ajtó- 2012, ‘97)  del regista ungherese Premio Oscar, István SZABÓ. La proiezione si svolgerà in lingua inglese con sottotitoli in italiano.
Il film s'ispira al romanzo "La porta" di Magda Szabó - edito da Einaudi per la traduzione di Bruno Ventavoli, pubblicato in madrepatria nell’87 e in Italia solo nel 2005 - opera tradotta in 36 lingue che evoca il rapporto tra una celebre scrittrice tormentata, Magda, e la sua vecchia domestica, Emerenc, una donna umile che non sa quasi leggere, ma che ha molto da insegnare all'illustre letterata.
 
Mercoledì 31 maggio p.v. si proseguirà con la tavola rotonda “Identità femminile nella letteratura contemporanea”, alle cui due sessioni (ore 16.00-18.00, 18.00-20.00) interverranno: Dacia MARAINI (scrittrice), prof.ssa Dagmar REICHARDT (nota studiosa  della letteratura italiana contemporanea), Antonella CILENTO (finalista Premio Strega 2014), Nadia TERRANOVA (scrittrice),  Simonetta  SCIANDIVASCI, Zsolna UGRON (scrittrice), Zsófi KEMÉNY (scrittrice, slammer, una delle figure più rilevanti dell'ultima generazione under 30), Anna JUHÁSZ (responsabile eventi Magda Szabó 100) e Mónika SZILÁGYI (Casa Editrice Anfora, Milano, editore delle opere di Magda Szabó).
La tavola rotonda, grazie alle illustrissime relatrici, si propone di  presentare numerosi spunti di riflessione per la questione dell'identità femminile e della sua espressione letteraria nel contesto contemporaneo. Attraverso l’esplorazione dei percorsi della femminilità, della produzione letteraria al femminile, approfondirà le  problematiche intrinseche relative ed il complesso processo di ricomposizione dei ruoli e dell’identità nel contesto sociale.   
L’evento si concluderà mercoledì 31 maggio p.v. alle ore 20.00 con il concerto della nota violinista ungherese Luca KÉZDY, improvvisazioni sui testi di Magda Szabó.    

CALENDAR


2017
25
Settembre
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

FEATURED EVENTS

Nessun evento

EVENTS

Nessun evento

Banners