Dopo Tristano ed il Teatro di Verdi

 

EuAct torna a Roma con uno studio sull’Otello di William Shakespeare

 

 

Dopo Tristano ed il Teatro di Verdi EuAct torna a Roma con uno studio sull’Otellodi William Shakespeare. La performancecondotta da Paolo Antonio Simioni; arricchita anche dalla ricerca musciale sperimentale di Leo Kopacin Gementi, i cui brani sono convoluzioni sonore di frammenti dell’opera verdiana,si terrà nell’ambito dell’Anno Culturale Ungheria-Italia 2013, domenica 22 settembre 2013, alle ore 17.00 presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Via Giulia,1).

 

Il gruppo di ricerca teatrale multilingue EuAct presenterà uno studio sull’Otello con cinque tra i migliori attori selezionati nel corso del ciclo di seminari italo-ungheresi promossi all’interno dell’Anno Culturale Ungheria-Italia 2013 (Sardar Tagirovskij, Miklós Béres, Krisztina Legerszki, Luca Rinaldi e Alessia Pellegrino). Sulla base dei principi di EuAct, ogni attore reciterà nella propria lingua madre, permettendo uno speciale incontro tra le lingue dei due Paesi.

 

Lo studio è incentrato sull’essenza del conflitto del dramma shakespeariano, che si consuma tra le due coppie centrali dell’opera, Otello-Desdemona e Jago-Emilia, uno scontro tra ingenuità e invidia, purezza e frustrazione nel crescendo di un dramma personale che ci illumina, grazie al genio inglese, sul tema dell’"irrimediabile".

 

Obiettivo fondamentale del lavoro di Simioni all’interno di EuAct è quello di affinare l’attore nell’arte della costruzione del personaggio e nell’applicazione del metodo sulle scene, in pochi giorni di lavoro, senza il sostegno di prove guidate e sempre con partner diversi. Ne consegue un atto creativo sempre vivo, sempre nuovo, non indotto da un regista, ma continuamente generato, giorno per giorno, dall’attore.

 

Paolo Antonio Simioni

 

Specialista del metodo Stanislavskij, è stato uno dei più giovani allievi della coach americana Susan Batson. Preparatore di livello internazionale, agisce prevalentemente tra Roma e Budapest. Come regista e attore ha collaborato con alcune tra le maggiori istituzioni nazionali nell’ambito di cinema, televisione, teatro e arte, quali la Biennale di Venezia, Cinecittà, il Festival dei due Mondi di Spoleto, il Mittelfest,  il Palazzo delle Esposizioni di Roma, la Rai, il Teatro La Fenice di Venezia e con personalità quali Gabriele Vacis, Lena Lessing, Sergio Castellitto, Terence Hill, Omero Antonutti, Giuseppe Bevilacqua, Luciano Virgilio, Susanna Costaglione, Marco Maria Tosolini, Leonardo Kopacin Gementi, Mario Bottinelli Montandon e Lucrezia De Domizio Durini, Mahmoudan Hawad, Dorka Gryllus, Székely B.Miklos. Già direttore artistico della Rassegna di prosa, musica, poesia e arte “Rifrazioni”, è il fondatore del gruppo internazionale e multilinguistico EuAct.

 

 

 

 

 20130821 205701